MyUnitn
  • Livello: Laurea di secondo livello
  • Classe del corso: LM-30 classe delle lauree magistrali in Ingegneria Energetica e Nucleare
  • Lingue in cui si tiene il corso: Inglese, corsi opzionali in italiano e tedesco
  • Modalità di accesso: corso a numero programmato, con selezione per titoli ed eventuale colloquio e/o esame
  • Posti disponibili per l'a.a. 2016-17: 45 (40 EU e 5 non-EU)
  • Sede: Dipartimento di Ingegneria Civile, Ambientale e Meccanica, via Mesiano, 77 38123 Trento e Facoltà di Scienze e Tecnologie della Libera Università di Bolzano, piazza Università, 5 Bolzano (sede amministrativa).
 

Obiettivi formativi

Il Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria energetica è orientato alla preparazione di una figura professionale capace di affrontare problemi complessi e avanzati dell'ingegneria energetica o che richiedono un approccio interdisciplinare. Il corso di studio, mira a un approfondimento delle conoscenze principalmente nei seguenti settori:
- la progettazione avanzata, la pianificazione e programmazione, la gestione di sistemi di produzione energetica distribuita, inclusa la cogenerazione, le produzioni da fonti rinnovabili, incluse le reti di distribuzione
- la progettazione avanzata, la pianificazione e programmazione, la gestione e la riqualificazione energetica di impianti e sistemi di produzione industriale
- la progettazione avanzata, la pianificazione e programmazione, la gestione e la riqualificazione energetica di edifici ed impianti nel settore industriale, terziario e residenziale
- la ricerca, l’innovazione e lo sviluppo della produzione di prodotti e tecnologie in ambito energetico. 
 
Il corso è quindi rivolto, anzitutto, a laureati con una solida preparazione nelle scienze di base (matematica e fisica) e una conoscenza di base nell'ambito dell'ingegneria civile-ambientale ed industriale. Il percorso formativo prevede un primo anno che privilegia l'acquisizione di conoscenze specifiche nell'ambito dell'ingegneria energetica e discipline affini, anche completando e approfondendo quanto già appreso nei corsi di laurea triennale. Conoscenze specifiche in particolari settori sono poi trasmesse negli insegnamenti dedicati nel II anno del corso di studio, in modo da formare un laureato capace di muoversi con competenza nei settori dell'ingegneria energetica. La preparazione fornita permette all'ingegnere energetico magistrale di operare ai più alti livelli nella libera professione, nel mondo industriale e nelle imprese, nella pubblica amministrazione, anche in ambito internazionale. 
 

Profili professionali 

Il laureato magistrale in Ingegneria energetica potrà trovare occupazione presso gli Enti e gli Uffici pubblici e privati, gli studi di progettazione, in particolare operanti su scala territoriale, che si occupano di risorse energetiche, pianificazione energetica, progettazione realizzazione e gestione di impianti di produzione di energia da fonti rinnovabili (in particolare idroelettrici), di cogenerazione e trigenerazione, riscaldamento e teleriscaldamento, e nell'industria termotecnica. L’attività si colloca sia nell’ambito della libera professione che in ruoli dirigenziali e di ricerca per le imprese manifatturiere o di servizi pubbliche e private e infine nelle amministrazioni pubbliche.

Con riferimento agli sbocchi professionali classificati dall'ISTAT, il corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Energetica prepara alle professioni codificate ISTAT di: Ingegneri energetici e nucleari (2.2.1.1.4) Ingegneri meccanici (2.2.1.1.1).

 

Studi che si possono intraprendere dopo la laurea

La preparazione consente al laureato magistrale in Ingegneria energetica di accedere con profitto al terzo livello di formazione in una Scuola di dottorato. 

Aggiornato il
14 Ottobre 2016