MyUnitn

La laurea magistrale in Metodologia, organizzazione e valutazione dei servizi sociali fornisce un percorso formativo avanzato per chi intenda perfezionare le abilità professionali di base per operare nell’ambito dei servizi sociali, socio-sanitari, socio-educativi e di inserimento lavorativo sia pubblici che privati e di terzo settore, svolgendo funzioni di organizzazione, staff, coordinamento e direzione. L’impianto del corso di laurea integra materie metodologiche di lavoro sociale con una serie di corsi dedicati all’acquisizione di strumenti in materia di organizzazione degli interventi sociali, valutazione dei servizi, diritto amministrativo ed economia e gestione dei servizi sociali.

Il corso intende formare laureati capaci di operare nella ricerca avanzata nel campo delle discipline della musica, nell’editoria specializzata e presso le aziende pubbliche e private del settore. I laureati potranno inoltre assumere funzioni di elevata responsabilità nell’ambito della conservazione e del restauro nelle sezioni musicali di archivi e biblioteche nonché nelle audioteche e nei settori dell’intrattenimento e della comunicazione.

Il corso si caratterizza per il suo trilinguismo: le lezioni si tengono in italiano, tedesco e inglese.
Dopo il primo anno comune, prevalentemente in inglese presso la Libera Università di Bolzano, le attività formative si dividono in due percorsi a scelta degli studenti:

  • il Curriculum in Storia e critica dei testi musicali, prevalentemente in italiano nella sede di Trento
  • il Curriculum in Metodologia dell’educazione e della comunicazione musicale, in italiano e in tedesco nel campus di Bressanone.

To the students the Master course in Physics offers a meaningful and flexible education, watchful to the most recent developments of scientific research and technology; it offers a solid cultural background in several fields of modern physics and in its innovative or applicative theoretical dimension, as well as a solid control of the scientific research method. The students’ education takes place in an international atmosphere, also due to the vicinity of international institutions. The students finishing their studies will be in a position to perform with wide autonomy, taking up responsibility on projects and structures in the fields of research and scientific and technological innovation; they will be able to use their knowledge, according to their specific curriculum, or for the planning of sophisticated instruments of measure, or for the modeling of complex systems in various fields of sciences as well as in less scientific fields. The entire course will be carried out in English. Students will be encouraged to fluently use the English language in written and oral form, with specific reference to educational and technical vocabulary.

La laurea magistrale in Psicologia si articola in due percorsi, finalizzati all’acquisizione di competenze di base e specialistiche nell’ambito della psicologia del lavoro e delle organizzazioni (percorso Psicologia delle risorse umane e delle organizzazioni) e nell’ambito della neuropsicologia e della riabilitazione (percorso Neuroscienze).

Il percorso Psicologia delle risorse umane e delle organizzazioni mira alla formazione di una figura professionale con competenze proprie dello psicologo del lavoro, dell’organizzazione e delle risorse umane, nei suoi aspetti progettuali, di intervento e consulenza psicosociale a individui, gruppi, organizzazioni e istituzioni.

Il percorso Neuroscienze ha come scopo principale la formazione di laureati che conoscano gli aspetti funzionali e neurali dei processi cognitivi e del comportamento nelle varie età della vita, e che siano anche in grado di interpretare, diagnosticare e indirizzare al trattamento riabilitativo persone in cui tali processi siano alterati, nel corso di uno sviluppo atipico o a causa di una lesione cerebrale acquisita.

La preistoria e l'archeologia si basano sia su un sapere storico/letterario, necessario all'interpretazione degli aspetti legati alla componente culturale del processo evolutivo dell'uomo, sia su un sapere scientifico per l'interpretazione dell'ambiente che fa da sfondo all'interpretazione e all'analisi dei siti preistorici e archeologici. L'integrazione di differenti ambiti disciplinari coniuga il sapere legato all'antropologia, alla paleontologia umana, alla cronologia, all'evoluzione delle faune e delle flore, all'archeometria e alla geologia del Quaternario con quello più prettamente connesso alla storia dell'uomo nelle sue manifestazioni materiali ed immateriali, dal Paleolitico fino al Medioevo, alla topografia, alla strutturazione degli insediamenti, alle testimonianze materiali, artistiche e alle fonti letterarie.
Il corso persegue gli indirizzi fondamentali del sapere anche con la partecipazione alle attività pratiche sul campo, alle pubblicizzazioni scientifiche e alla valorizzazione del patrimonio culturale. 

La laurea magistrale rappresenta quindi l'occasione per:

  • assecondare e sviluppare i più aggiornati orientamenti scientifici della formazione e della ricerca in ambito archeologico
  • soddisfare le esigenze applicative e professionali connesse a quei settori delle scienze antichistiche che essenzialmente si fondano sullo studio dei contesti di vita e della documentazione materiale
  • ampliare un percorso formativo ad ampio respiro con materie a forte carattere interdisciplinare
  • consentire una maggiore integrazione dei saperi e del trasferimento di competenze.

Gli sbocchi occupazionali non riguardano, pertanto, soltanto la ricerca sul campo e in laboratorio, ma anche l'allestimento di percorsi museali, le attività editoriali anche a carattere divulgativo e l'attuazione di percorsi di visita e fruizione nel settore turistico.

Il corso di laurea può essere seguito sotto forma di frequenza in aula e frequenza a distanza via streaming

In questo corso di laurea si studiano la mente, la parte anatomo-funzionale del cervello, il comportamento umano e animale, attraverso una molteplicità di discipline, che vanno dalla psicologia alle neuroscienze, dalla statistica per l’analisi dei dati all’informatica, dalla matematica all’ergonomia cognitiva. Un elemento caratterizzante del corso è la capacità di applicare le conoscenze teoriche della psicologia cognitiva nei diversi ambiti della società, del mondo produttivo e dell’agire umano in generale.

Il corso di laurea è rivolto allo studio dei meccanismi di funzionamento, a livello molecolare e cellulare, dei sistemi biologici. I laureati saranno in grado di effettuare esperimenti allo scopo di analizzare, modificare e utilizzare le cellule, o i loro singoli componenti, in tutti gli ambiti in cui le biotecnologie hanno un impatto sulla vita umana e sulla sostenibilità demografica e ambientale.

Il corso si basa su una forte integrazione tra le discipline biologiche e quelle matematiche, fisiche, chimiche e informatiche, approfondite in particolare nel corso dei primi due anni. Per quanto riguarda la biologia, il corso fornisce conoscenze in merito ai meccanismi genetici di base della cellula, alla comunicazione cellulare, alla regolazione del metabolismo e alle tec­nologie utilizzate per la manipolazione genetica. A questo si aggiungono nozioni nel campo della bioetica, del biodiritto e della sicurezza nel settore biotecnologico. Nel corso del terzo anno, si acquisiscono competenze di tipo tecnico-pratico nel settore delle biotecnologie e della biologia dei sistemi. L’attività di laboratorio consente allo studente di sviluppare una preparazione di tipo sperimentale.

La laurea magistrale in Scienze storiche è indirizzata allo studio di tutte le forme della memoria, nella continua interrelazione tra le discipline storiche propriamente dette e quelle scienze (un tempo dette ‘ausiliarie’) che si occupano della loro comprensione.

Mira pertanto a fornire un’alta qualificazione circa le modalità di creazione e di conservazione della memoria: sapere come si usava e come si usa tramandare il ricordo degli avvenimenti e delle opinioni, e distinguere all’interno di quanto ci è giunto tra realtà, finzione e luogo comune.

Si impara dunque a esercitare una critica che, sia pure in modo più specializzato, non è altro che l’atteggiamento che dovrebbe guidare ogni cittadino consapevole nei confronti delle strutture del potere e dei meccanismi dell’informazione.

Il corso è interateneo in collaborazione con l’Università di Verona: questo consente di dar vita a un’offerta didattica più ampia con un maggior numero di docenti e una ricca gamma di insegnamenti.

È possibile scegliere fra tre percorsi

  • Antichità e Medioevo
  • Società e istituzioni nell'età moderna e contemporanea
  • Società e culture dal Medioevo all’età contemporanea.

Il corso di laurea in Servizio sociale permette agli studenti di comprendere e sperimentare i metodi, le tecniche e i principi necessari per svolgere la professione di assistente sociale.
Il curriculum formativo offre insegnamenti eterogenei nel campo della sociologia, della psicologia e del diritto ed è articolato in modo tale da fornire gli strumenti per analizzare, comprendere e risolvere le situazioni di disagio all’interno delle comunità.

Scegliere Sociologia significa studiare la società nel suo complesso, riconoscere i soggetti che la compongono, analizzare le relazioni che si sviluppano al suo interno oltre che i meccanismi alla base dell’organizzazione e della trasformazione sociale. Per fare questo, la preparazione fornita è multidisciplinare e comprende la sociologia, la scienza politica, il diritto, la storia, l’economia, l’antropologia e la psicologia. Inoltre, vengono sviluppate competenze metodologiche indispensabili per raccogliere, analizzare ed elaborare dati quantitativi e qualitativi. Lo studente ha poi la possibilità di scegliere esami opzionali per predisporre un piano di studi personale, articolato secondo i propri interessi.

Pagine