MyUnitn
  • Ateneo: Università degli Studi di Ferrara
  • Sede: Dipartimento di Psicologia e Scienze Cognitive, Corso Bettini, 84 - 38068 Rovereto (TN)
  • Livello: Laurea di primo livello
  • Classe del corso: L/SNT2 - professioni sanitarie della riabilitazione (abilitante alla professione sanitaria di educatore professionale)
  • Lingua in cui si tiene il corso: italiano
  • Modalità di accesso: programmato, con superamento di una prova di ammissione
  • Frequenza: obbligatoria

Il corso di studio è stato attivato a Rovereto nell'a.a. 2006-2007 in seguito alla stipula di un accordo tra l'Università di Ferrara, l'Università di Trento e l'Azienda Provinciale per i Servizi Sanitari della Provincia Autonoma di Trento.
Le attività didattiche e di supporto per gli studenti si svolgono a Rovereto presso il Dipartimento di Psicologia e Scienze Cognitive dell'Università di Trento.

Le finalità professionali del corso richiedono forti motivazioni, equilibrio personale e competenze professionali complesse, che coinvolgono lo studente sia dal punto di vista intellettivo che biopsicosociale.

 

Obiettivi formativi

Il percorso formativo si articola nelle seguenti attività

  • didattica frontale e interattiva, finalizzata all'acquisizione di conoscenze di base nell'area biomedica e di promozione della salute; psicopedagogica e sociale; dell'educazione professionale socio sanitaria; sociologica e dei diritti umani; interdisciplinare, linguistica e informatica; 
  • laboratorio per la sperimentazione e la messa in pratica delle conoscenze e delle abilità pregresse e acquisite; 
  • tirocinio, per rendere operative le conoscenze teoriche e di laboratorio. I tirocini, sotto la supervisione di un tutor, si svolgono presso strutture esterne sia in ambito socio-educativo che in ambito sanitario. 

Profili professionali

Il laureato in Educazione professionale opera in favore di minori, anziani, disabili, emarginati, immigrati, malati mentali, soggetti portatori di dipendenze e persone in situazioni di disagio:

- agisce sulla relazione interpersonale, sulle dinamiche di gruppo, sul sistema familiare, sul contesto ambientale e sull’organizzazione dei servizi;

- opera in un’equipe multidisciplinare in modo coordinato con altri professionisti sanitari e sociali ed in collaborazione con le risorse umane e le organizzazioni di cittadini presenti sul territorio;

- formula ed attua ​specifici progetti educativi e riabilitativi per:

  • favorire uno sviluppo equilibrato della personalità;
  • sviluppare le potenzialità di crescita personale;
  • consentire il recupero alla vita quotidiana;
  • promuovere l'inserimento e la partecipazione sociale.

Tale figura professionale viene richiesta sia in ambito socio-educativo che in ambito sanitario presso strutture pubbliche e private come:

  • Aziende Sanitarie
  • Comunità locali
  • Comuni
  • Aziende di Servizi alla Persona
  • Cooperative sociali
  • Associazioni di promozione sociale

 

 

Aggiornato il
23 Novembre 2018