• Livello: Laurea di primo livello
  • Classe del corso: L-5 - Filosofia
  • Lingua in cui si tiene il corso: italiano
  • Modalità di accesso: programmato, con superamento di una prova d'ammissione
  • Sede: Dipartimento di Lettere e Filosofia, via Tommaso Gar 14, 38122 Trento.

Il corso di laurea in Filosofia è un programma di studio della durata di tre anni che mira a fornire una solida formazione filosofica per preparare gli studenti ai corsi di laurea magistrale in filosofia e ad altri corsi di laurea magistrale affini e, al contempo, per garantire loro gli strumenti concettuali fondamentali e le conoscenze necessarie per accedere, in fasi successive della loro formazione o durante la loro professione, ad ambiti non strettamente filosofici.

In particolare il corso è progettato per formare laureati che siano in possesso delle conoscenze teoriche (di contenuti, metodi, strumenti) proprie delle diverse discipline previste, ma anche delle capacità di applicare tali conoscenze a problematiche specifiche di ordine strettamente filosofico e a questioni più generali proprie della vita e del mondo attuale, che, seppur non strettamente speculative, presentano tuttavia implicazioni filosofiche.

Dopo il conseguimento della laurea in Filosofia, pertanto, lo studente non solo avrà maturato un ampio bagaglio di conoscenze nei diversi settori della filosofia, ma sarà dotato anche di spirito critico e di una mentalità aperta e sarà capace di leggere la realtà in cui vive e di interagire con essa in maniera dinamica, flessibile e creativa.

Per conseguire tali obiettivi, l’offerta formativa del corso è tale da permettere allo studente di costruire diverse carriere tipo:

  • la carriera Logica, teoria del linguaggio e matematica si propone di esplorare il territorio di confine tra le conoscenze di tipo matematico e quelle di tipo filosofico in particolare e umanistico in generale. Il piano di studio dedica ampio spazio all’indagine delle discipline filosofiche di carattere logico- linguistico;
  • la carriera Etica, politica e scienze delle religioni si concentra sui grandi nodi della riflessione teoretica, etico-politica e teologica. Si privilegia in questo caso un approccio di tipo critico- ermeneutico a uno più classico di tipo storico. La presenza di insegnamenti di pensiero ebraico e islamico (oltre a quelli dell’area di storia del Cristianesimo) conferisce agli interessi nell’ambito religionistico un respiro ampio e una dimensione comparativa;
  • la carriera Storia della filosofia, scienze storiche e scienze umane mira ad approfondire la conoscenza del pensiero filosofico nella sua evoluzione storica, dalle sue prime attestazioni nell’antichità al dibattito novecentesco e contemporaneo. Tutti i grandi periodi della storia della filosofia occidentale (filosofia antica, medievale, rinascimentale, moderna, tardo-moderna e contemporanea) sono analizzati nei loro caratteri specifici e attraverso la lettura dei grandi classici del pensiero. Lo studio della storia della filosofia è integrato da altri corsi filosofici di primaria importanza (come Estetica) e da una serie di corsi volti a esaminare temi, metodi e statuto teorico di alcune scienze umane (psicologia, pedagogia, sociologia);
  • lo studente può decidere di optare per un piano di studio libero (individualizzato), che deve essere valutato e approvato dal Coordinatore dell'Ambito didattico (ADIF), in coerenza con il Regolamento didattico del corso.

Il percorso formativo si articola in lezioniseminariesercitazioni lettorati finalizzati all’acquisizione di conoscenze di base nelle aree sopra definite e delle correlate competenze metodologiche. Le conoscenze di una lingua dell’Unione europea differente dall’italiano, già verificate all’ingresso, saranno consolidate con un corso specifico. Questa offerta formativa è supportata e integrata da una serie di altre attività (tirocini, stage) e da varie iniziative (lectures, seminari, giornate di studio, convegni internazionali) sempre aperte alla partecipazione degli studenti. Il corso di laurea in Filosofia garantisce un ampio ventaglio di scelte per un'esperienza di studio all'estero e annovera tra i suoi docenti il prof. Achille Varzi, studioso noto a livello internazionale per le sue ricerche in ambito logico.

Obiettivi formativi

Il corso di laurea si propone di fornire una preparazione filosofica completa, approfondendo gli ambiti tradizionali della ricerca filosofica (teoretico, etico, religioso, politico, estetico, logico ed epistemologico) e lo studio rigoroso della storia del pensiero dall’antichità ai nostri giorni.
Per raggiungere questo obiettivo, le lezioni saranno dedicate allo studio dei temi fondamentali del pensiero filosofico e all’esame dei testi classici (dall’antichità al Novecento), letti criticamente in lingua originale e/o in traduzione e analizzati alla luce di tutti i necessari ausili bibliografici e storiografici.
Ci si prefigge in questo modo non solo di far conoscere agli studenti le fonti della tradizione filosofica occidentale, ma anche di far loro acquisire quegli strumenti filologici, storici e concettuali indispensabili per coglierne ed apprezzarne l’alta dignità umanistica. Una parte dell’insegnamento verterà su aspetti metodologici ed esaminerà le strutture argomentative tipiche dell’indagine filosofica sia dal punto di vista storico sia da quello logico. Pur valorizzando la specificità dei concetti e dei metodi della ricerca filosofica, il corso è aperto ad approfondimenti interdisciplinari.
Accanto ai tradizionali insegnamenti di area filosofica, il corso presenta anche insegnamenti affini di altre aree (pedagogica, psicologica, sociologica, religionistica, scientifico-matematica, linguistica, letteraria e storica).

Profili professionali

La possibilità di scegliere tra diversi piani degli studi (consigliati o liberi), l’approfondimento della conoscenza di almeno una lingua straniera e la frequenza di stage, tirocini e altre attività formative specifiche permettono agli studenti del corso di laurea in Filosofia di accedere a diversi settori professionali.
Il corso di laurea triennale in Filosofia fornisce gli strumenti formativi utili a una comprensione e intepretazione della realtà in costante trasformazione sia dal punto di vista culturale che da quello sociale. Le principali funzioni della figura professionale sopradescritta possono essere animazione e promozione interculturale, attività di supporto all'editing e alla programmazione editoriale, supporto alla gestione di risorse umane in Istituzioni pubbliche e aziende private. Le competenze collegate alla funzione sono le capacità di analisi dei bisogni e di interazioni in situazioni complesse, di lettura e organizzazione di testi, di valorizzazione e gestione dei gruppi di lavoro, di comunicazione e di relazioni con il pubblico.
Gli sbocchi occupazionali previsti sono individuabili nelle associazioni pubbliche e del privato sociale (non-profit), nell'editoria e giornalismo, nelle biblioteche, nelle aziende di promozione turistica e del territorio, nei centri per il dialogo interreligioso e interculturale, nelle imprese private per la selezione e gestione del personale.
Il corso prepara alla professione di:

  • assistenti di archivio e di biblioteca
  • tecnici dell'acquisizione delle informazioni
  • tecnici delle pubbliche relazioni
  • tecnici delle biblioteche
  • tecnici del reinserimento e dell'integrazione sociale
  • tecnici dei servizi per l'impiego

Studi che si possono intraprendere dopo la laurea

La laurea triennale in Filosofia fornisce le conoscenze necessarie per accedere:

  • alle lauree magistrali della classe di Scienze filosofiche (LM-78) (presso l’Ateneo di Trento è attivata la laurea magistrale in Filosofia e linguaggi della modernità)
  • alle lauree magistrali della classe di Relazioni Internazionali (LM-52) (la laurea magistrale in Studi Europei ed Internazionali dell’Università di Trento, previo superamento di un test di ingresso)
  • alle lauree magistrali della classe di Scienze cognitive (LM-55) (presso l’Università di Trento è attivata la laurea magistrale in Human-Computer Interaction)
  • a varie altre lauree magistrali dell’ambito delle scienze umane e sociali (ad es. alle lauree magistrali delle classi di Scienze storiche)
Aggiornato il
23 Novembre 2018