MyUnitn

I ANNO

Insegnamenti obbligatori

Contabilità, bilancio e principi contabili 2

Conoscenze e obiettivi: 1) valutazione delle poste di bilancio secondo i principi contabili internazionali, con particolare riferimento agli IAS; 2) comprendere ed analizzare l’impatto che sul bilancio ha l’adozione di differenti standard valutativi; 3) rappresentazione contabile di operazioni complesse, sia secondo i principi contabili nazionali che internazionali; 4) bilancio di gruppo, sia per quanto riguarda gli aspetti contabili, che normativi e valutativi, come ad esempio la determinazione del perimetro di consolidamento; 5) rappresentazione contabile di operazioni straordinarie, con particolare riferimento a incorporazioni, conferimenti d’azienda e rami d’azienda, scissioni. Al termine del corso lo studente dovrà essere in grado non solo di comprendere, ma anche di gestire processi contabili complessi, con adozione di standard contabili internazionali, all’interno di gruppi aziendali, anche in occasione di operazioni straordinarie

12 crediti

Economia per la professione

Scienze delle finanze (6 cfu): Il primo modulo di Scienza delle finanze ha come obiettivo la formazione di una conoscenza dei fattori economici, (allocativi e redistributivi) che sono alla base della definizione di principio delle imposte e della loro articolazione, anche con riferimento ai vari livelli di governo centrale e locale. Una parte del corso sarà dedicata allo studio dei rapporti tra contribuenti, imposte ed amministrazione finanziaria, anche al fine di acquisire conoscenze in merito alla tematica dei fenomeni di evasione ed elusione. Gli studenti dovranno acquisire la capacità di riconoscere e di interpretare criticamente la rappresentazione delle complesse finalità perseguite dall’ordinamento tributario, così come emergono a livello di legislazione fiscale. Tale obiettivo verrà conseguito attraverso una didattica di tipo attivo, coinvolgendo gli studenti in lavori di analisi e di presentazione degli stessi.  Storia dell'impresa e del management (6 cfu): Offrire a chi affronta il percorso formativo magistrale di Economia e Legislazione d’Impresa una piattaforma culturale che gli consenta di cogliere la complessità dei fenomeni macro e microeconomici, nonché l’interrelazione tra i fatti economici e quelli di natura istituzionale e politica, al di là delle interpretazioni puramente teoriche. Nello specifico il corso intende proporre un profilo interpretativo delle logiche di crescita e di trasformazione delle imprese grandi e piccole, dei distretti industriali, delle reti e delle alleanze tra imprese, sottolineando il ruolo tanto delle figure imprenditoriali, quanto di quelle manageriali, secondo la convinzione che per approdare ad una conoscenza analitica di un sistema economico è innanzitutto necessario comprendere il funzionamento delle singole unità che in esso interagiscono. Ne dovrebbe conseguire una maggiore capacità analitica dello studente nel valutare l’articolata intelaiatura delle imprese e il loro collocamento nel sistema economico attuale.

12 crediti

Finanza aziendale 2

Le decisioni di investimento: proiezione dei flussi finanziari e criteri di valutazione.Le decisioni di finanziamento: gli strumenti di finanziamento, la struttura finanziaria ottimale e il costo del capitale.La politica dei dividendi.Il valore di mercato dell'impresa. 

8 crediti

Statistica per la professione

Conoscenze: - Metodologie e tecniche statistiche utili per: l’esame di documenti e papers legati ad aspetti inerenti la professione (studi di settore, aspetti fiscali, andamenti congiunturali, previsioni di breve e medio periodo), nei quali sono utilizzati strumenti statistici. Capacità: - effettuare elaborazioni su dati d’impresa (bilancio, analisi di benchmark, andamenti temporali, proiezioni e previsioni); 

6 crediti

Diritto commerciale 2

A) Conoscenze e capacità di comprensione. · il funzionamento e il riparto di competenze degli organi assembleari, di amministrazione e di controllo nei vari modelli organizzativi societari. · l’adeguatezza degli assetti organizzativi ed i modelli previsti dal l. lgs. n. 231/2001. · le conseguenze relative alla insussistenza delle condizioni che legittimano la continuità operativa. · la responsabilità degli amministratori e dei direttori generali. · i fattori che determinano i conflitti endosocietari e gli strumenti giuridici di trattamento degli stessi.

B) Capacità di applicare conoscenza e comprensione. · nella programmazione e nella predisposizione dei procedimenti corporativi endosocietari, · nella prevenzione dei fenomeni di aggravamento del dissesto in condizioni di perdita della continuità operativa (c.d. wrongful trading). · nella prevenzione dei meccanismi di responsabilità imputabili ai componenti degli organi societari. · nella prevenzione e nel trattamento dei conflitti endosocietari

8 crediti

Diritto tributario 2

A) Conoscenze e capacità di comprensione: a) disciplina del processo tributario, a completamento di quanto appreso sul procedimento nell’esame di diritto tributario; b) struttura del sistema tributario, con particolare riferimento ai principali tributi; c) sistema dell’imposizione reddituale, con particolare attenzione ai meccanismi di tassazione del reddito di impresa; d) disciplina dell’imposta sul valore aggiunto; e) regole basilari sulla tassazione dei trasferimenti; f) disciplina dell’Irap e dei principali tributi locali; g) elementi di diritto tributario internazionale.

B) Capacità di applicare conoscenza e comprensione nell’esame delle problematiche fiscali di parte speciale.

12 crediti

II ANNO

Insegnamenti obbligatori

Revisione aziendale 2

La certificazione dei bilanci consolidati; e le tecniche di certificazione delle procedure.

6 crediti

Procedure concorsuali

A) CONOSCENZE E CAPACITÀ DI COMPRENSIONE. il laureato magistrale sarà in grado di conoscere e comprendere: le cause e l’origine della crisi dell’impresa e della sua insolvenza. l’utilità e l’opportunità di ricorrere a strumenti di composizione dell’insolvenza alternativi al fallimento, giudiziali o stragiudiziali. il funzionamento delle procedure concorsuali. il riparto delle competenze fra gli organi delle singole procedure concorsuali. i rapporti del debitore e del creditore con l’autorità giudiziaria. le conseguenze relative alla emersione dell’insolvenza ed in particolare le responsabilità che ne discendono. B) CAPACITÀ DI APPLICARE CONOSCENZA E COMPRENSIONE. Il laureato magistrale sarà in grado di applicare gli strumenti appresi e di svolgere un ruolo attivo: Nella previsione e nella prevenzione dell’insorgere della crisi e dell’insolvenza. Nella scelta degli strumenti più adeguati di trattamento dell’insolvenza, di natura giudiziale o stragiudiziale. Nella valutazione delle scelte da assumere nell’ambito di una procedura concorsuale, in relazione al ruolo specifico ricoperto (creditore, debitore, organo di gestione della procedura). C) AUTONOMIA DI GIUDIZIO. Il laureato magistrale sarà in grado di valutare con autonomia e competenza le scelte più idonee al fine di adottare i comportamenti più idonei in relazione alla crisi di impresa, nonché alla scelta dei rimedi più opportuni, ed alla partecipazione diretta alla procedura concorsuale, sotto diversa veste giuridica (creditore, debitore, organo di gestione della procedura). D) ABILITÀ COMUNICATIVE. Il laureato magistrale sarà in grado di comunicare i risultati del proprio lavoro in modo scritto od orale nell’ambito di organizzazioni di lavoro in team, o comunque a gruppi di persone interessate, nonché nei confronti di soggetti aventi natura istituzionale. E) CAPACITÀ DI APPRENDIMENTO. Il laureato magistrale sarà in grado di aggiornare le proprie conoscenze e competenze, assimilando in modo critico le novità normative e le innovazioni comunque presenti nell’ambiente.

8 crediti

Diritto penale dell'economia

Conoscenze: · I principi costituzionali in materia penale (cenni) · La disciplina generale del reato (cenni) · Nozione e contenuto del diritto penale d'impresa. · L'individuazione dei soggetti penalmente responsabili nell'ambito dell'impresa. · La disciplina del trasferimento e/o della delega di funzioni. · La nuova disciplina sulla responsabilità degli enti. · Analisi dei principali reati fallimentari. · Analisi dei principali reati societari. · Analisi dei principali reati tributari. Abilità: · riconoscere gli aspetti di principale rilevanza della legislazione penale applicabile all'attività di impresa, con particolare riferimento alla disciplina dei reati in materia fallimentare, societaria e tributaria; · discernere le problematiche inerenti alla individuazione dei soggetti penalmente responsabili; · individuare la possibile rilevanza penale di comportamenti commessi nell’attività d’impresa; · valutare eventuali profili di responsabilità penale del professionista.

6 crediti

Elementi di procedura civile

Obiettivi formativi: Scopo del corso è quello di consentire al laureato magistrale di conoscere i principali istituti del diritto processuale civile, istituti fondamentali al fine della comprensione del diritto processuale tributario e degli aspetti processuali del diritto concorsuale.

4 crediti

Laboratori per la professione

Procedure concorsuali (2 cfu): A) Conoscenze e capacità di comprensione. Il laureato magistrale sarà in grado di conoscere e comprendere: · Gli indici rivelatori della crisi dell’impresa e della sua insolvenza. · L’utilità e l’opportunità di ricorrere a strumenti di composizione dell’insolvenza alternativi al fallimento, giudiziali o stragiudiziali: piani attestati di risanamento, accordi di ristrutturazione, concordati preventivi. · le conseguenze relative alla dichiarazione del fallimento e gli effetti sul compendio aziendale in esercizio. B) Capacità di applicare conoscenza e comprensione. Il laureato magistrale sarà in grado di applicare gli strumenti appresi e di svolgere un ruolo attivo: · nella ricognizione dell’insorgere della crisi e dell’insolvenza. · nella scelta dello strumento più adeguato al trattamento dell’insolvenza: sistemazione stragiudiziale, concordato preventivo, fallimento in proprio. · Nella scelta del piano di sistemazione dell’insolvenza più adeguato alla situazione dell’impresa: conservazione, liquidazione aggregata o atomistica dell’azienda. · Nella scelta delle scelte liquidative da assumere nell’ambito di una procedura fallimentare: esercizio provvisorio, affitto dell’azienda, cessione degli attivi in forma aggregata o atomistica. C) Autonomia di giudizio. Il laureato magistrale sarà in grado di valutare con autonomia e competenza le scelte più idonee al fine di adottare i comportamenti più idonei in relazione alla crisi di impresa, nonché alla scelta degli strumenti liquidativi più opportuni nell’ambito di procedure fallimentari. D) Abilità comunicative. Il laureato magistrale sarà in grado di comunicare i risultati del proprio lavoro in modo scritto od orale nell’ambito di organizzazioni di lavoro in team, o comunque a gruppi di persone interessate, nonché nei confronti di soggetti aventi natura istituzionale. E) Capacità di apprendimento. Il laureato magistrale sarà in grado di aggiornare le proprie conoscenze e competenze, assimilando in modo critico le novità normative e le innovazioni comunque presenti nell’ambiente. Reddito d'impresa e diritto tributario internazionale (2 cfu): Conoscenze e obiettivi: Partendo dalle nozioni apprese nel corso di diritto tributario 2, lo studente dovrà utilizzare le nozioni apprese a fronte di simulazioni e problematiche di tipo professionale che il docente dovrà sottoporre all’aula. Le nozioni che si tenderà ad approfondire, in logica laboratoriale (stesura di pareri, ricorsi, etc,), sono quelle del reddito di impresa e del diritto tributario internazionale. Operazioni straordinarie (2 cfu): Conoscenze e obiettivi: Partendo da nozioni di diritto commerciale e tributario, di finanza aziendale e di contabilità, lo studente dovrà utilizzare gli strumenti acquisiti nella simulazione di operazioni straordinarie nell’intero ciclo dell’operazione. Tale ciclo è costituito dai seguenti elementi: analisi strategica dell’opportunità, progettazione dell’operazione tenendo conto dei vincoli giuridici e delle ottimizzazioni di carattere finanziario e fiscale, rappresentazione contabile (bilancio). Sistemi informativi aziendali (4 cfu): Modelli di sistemi informativi. Sistemi informativi direzionali. Sistemi di reporting. Sistemi di supporto alle decisioni. Data base direzionali. Metodologie per la realizzazione dei sistemi informativi. 
10 crediti
Attività a scelta libera (12 crediti) tra i corsi sotto elencati:

Management dei servizi e della consulenza

Dopo una breve introduzione sul settore dei servizi, il corso fornisce nella prima parte le competenze specifiche e nella seconda parte le principali competenze trasversali per il management e marketing degli studi professionali.

6 crediti

Diritto amministrativo 2

Il Corso mira a fornire una conoscenza aggiornata e completa delle principali problematiche riguardanti la pubblica amministrazione italiana, la sua evoluzione, i suoi sviluppi futuri. In particolare, si rivolge a chiunque preveda dopo la laurea di avere rapporti con le pubbliche amministrazioni, sia come cittadino, professionista, imprenditore, etc., sia come dipendente pubblico.

6 crediti

Diritto delle reti d'impresa

Il corso intende introdurre gli studenti alla conoscenza delle principali forme giuridiche della collaborazione inter-imprenditoriale, quali modelli di organizzazione della filiera produttiva e di quella distributiva basati sulla cooperazione di lungo periodo e oggi ricondotte, anche sul piano giuridico oltre che economico, al concetto di "rete di imprese". 

6 crediti

Diritto del lavoro 2

Il corso approfondisce taluni argomenti trattati nel corso di Diritto del lavoro con l'obiettivo di sviluppare la capacità argomentativa degli studenti e di approfondire le problematiche relative alla regolazione giuridica dei rapporti di lavoro (subordinati e autonomi) e alle modalità di gestione del personale.
Il corso si concentrerà, in particolare, sul ruolo occupazionale e sociale dei contratti di lavoro flessibili nonchè sugli effetti giuslavoristi derivanti dal fenomeno del decentramento produttivo.

6 crediti
Tirocinio e Prova Finale

Tirocinio LM Economia e Legislazione d'impresa

Il tirocinio formativo per la laurea magistrale in Economia e Legislazione d’Impresa deve rispettare quanto previsto dalla convenzione tra gli ordini professionali del Trentino-Alto Adige/Süd Tirol, Veneto e Friuli Venezia-Giulia e la Facoltà di Economia. Il tirocinio formativo è svolto prevalentemente presso studi professionali, ma sono possibili periodi presso aziende di consulenza contabile, finanziaria e giuridica e operanti nel campo della revisione e certificazione contabile. Esso può essere svolto parzialmente all’estero, previa approvazione del responsabile del corso di studio. 12. Al lavoro svolto durante il tirocinio può essere collegato il lavoro di tesi che lo studente dovrà presentare per la prova finale di laurea.

2 crediti

Prova finale LM Economia e Legislazione d'impresa

La prova finale è costituita da un esame che verte sulla discussione di un elaborato scritto predisposto dal candidato con la supervisione di un docente “relatore di tesi”. L’elaborato può affrontare temi di natura teorica e pratica, ma deve dimostrare in ogni caso la capacità del candidato a trattare un argomento rilevante per il percorso di studi scelto, con autonomia e concretezza. Il lavoro di tesi deve presentare degli spunti di originalità. L’elaborato finale della Laurea Magistrale in Economia e Legislazione d’Impresa deve essere orientato a temi legati agli ambiti professionali caratterizzanti la laurea magistrale. La prova finale è costituita dall'elaborazione e dalla discussione di un progetto di natura applicativa, anche integrato con lo svolgimento di un periodo di esperienza diretta (tirocinio) presso uno studio professionale, un'azienda di consulenza professionale o comunque in ruoli di amministrazione aziendale, che consenta al laureando magistrale di dimostrare la capacità di utilizzare effettivamente le competenze acquisite nel percorso di studio e durante il "lavoro sul campo".

14 crediti

CFU totali per il conseguimento del titolo: 120

Aggiornato il
22 Dicembre 2016