MyUnitn

Per iscriversi al corso di Laurea Magistrale in Ingegneria civile è necessario essere in possesso di un diploma di laurea e di determinati requisiti curriculari.

Iscrizioni anno accademico 2019/2020

I cittadini UE e i cittadini non UE residenti in Italia accedono al corso tramite una valutazione dei requisiti curriculari e, eventualmente, un colloquio.

Requisiti di ammissione

Sono in possesso dei requisiti curriculari necessari per accedere al corso di laurea magistrale:

  • i laureati in Ingegneria Civile (Classe L-7) presso l’Università degli Studi di Trento che hanno seguito il curriculum metodologico
  • i laureati in Ingegneria Civile a indirizzo scientifico presso l’Università degli Studi di Trento (Classe 8 D.M.509/99)
     
  • i possessori di altro titolo di laurea nelle Classi L-7, L-8 e L-9 che nella precedente carriera universitaria abbiano conseguito un numero di crediti formativi (CFU) in specifici gruppi di settori scientifico – disciplinari:
    - almeno 30 CFU in MAT/03, MAT/05, MAT/08
    - almeno 27 CFU in CHIM/06, CHIM/07, FIS/01, FIS/03, ING-IND/10, ING-IND/11, ING-IND/22
    - almeno 12 CFU in ICAR/01, ICAR/06
    - almeno 18 CFU in MAT/07, ICAR/08
    - almeno 9 CFU in ICAR/10, ICAR/17, ING-IND/15, 

E' richiesto il possesso del livello B2 di conoscenza della lingua inglese.

Per i possessori di titolo di laurea in classi diverse da L-7, L-8 e L-9, di altro titolo di laurea o di altro titolo di studio conseguito all'estero riconosciuto idoneo, la verifica dei requisiti curricolari è effettuata dal Collegio di Area Didattica. 

Sono esclusi dalla possibilità di accedere al corso di laurea magistrale i laureati che, pur in possesso dei requisiti curriculari, hanno una media ponderata degli esame inferiore a 22/30.

La domanda online di verifica dei requisiti di ammissione sarà disponibile da giugno 2019.

Colloquio

Sono direttamente ammessi all'iscrizione i laureati in possesso dei requisiti di ammissione con media ponderata degli esami superiore a 24/30.

Sono ammessi al colloquio:

  • i laureati con una media ponderata degli esami compresa tra 22/30 e 24/30 se laureati in più di 5 anni accademici
  • i laureati con un titolo diverso dalle classi di laurea L-7, L-8 e L-9
  • i laureati con titolo conseguito all'estero e ritenuto idoneo
Aggiornato il
7 Febbraio 2019