MyUnitn

Il corso

Le imprese industriali e di servizi, operanti nei vari settori, affrontano oggi sfide di grande portata: il dinamismo ambientale chiama l’Alta Direzione ad un approccio proattivo e flessibile per la gestione del cambiamento; le nuove opportunità di business offerte dalla globalizzazione si accompagnano alla necessità di integrare le crescenti istanze sociali e ambientali nel governo economico d’impresa; le nuove tecnologie dell’informazione aprono scenari di mercato inesplorati, talvolta modificando radicalmente le logiche di funzionamento di interi settori di attività.

La LM in Management si colloca in questo contesto, quale percorso formativo idoneo a soddisfare la crescente domanda di competenze specialistiche delle imprese, funzionali ad interpretare il cambiamento e a cogliere le opportunità che esso dischiude.

A tal fine, il Corso di studio è improntato a fornire competenze avanzate di gestione per il governo della complessità nell’epoca contemporanea. Fornisce una conoscenza approfondita tecnico-funzionale, con possibilità di specializzazione in uno dei seguenti percorsi formativi:

  • Direzione aziendale: per il governo dell’impresa e delle interdipendenze gestionali in condizioni di complessità;
  • Imprenditorialità sociale, per le politiche di responsabilità sociale e sostenibilità delle imprese e delle organizzazioni non-profit;
  • Information and Service management, per le nuove tecnologie dell’informazione applicate al business d’impresa.

Il primo anno di corso prevede otto insegnamenti caratterizzanti comuni per tutti gli studenti. Dopo un primo semestre incentrato su strumenti di analisi e progettazione (Scenari globali, Contabilità progredito/analisi di bilancio, Controllo di gestione progredito; Strumenti quantitativi per la gestione), il secondo semestre sviluppa conoscenze in ambito decisionale, con insegnamenti di Organizzazione aziendale progredito, Strategia progredito, Marketing progredito, e un insegnamento, a scelta, fra Economia dell’innovazione, Economia dell’impresa e responsabilità sociale, Economia delle risorse umane.

Il secondo anno è dedicato alla trattazione di tematiche comuni (Diritto commerciale progredito, conoscenza lingue straniere, attività seminariali) e alla specializzazione nei tre percorsi previsti (4 insegnamenti, di cui 2 di percorso e 2 a libera scelta). Il tirocinio/stage in azienda e il lavoro di tesi completano il percorso formativo.

La LM Management  si avvale delle strutture di UniTn (JobGuidance) per supportare

l’esperienza internazionale dei propri studenti. I numerosi programmi previsti consentono opportunità di mobilità internazionale in Europa e nel Mondo, fra i quali: Erasmus per Studio (in Europa), con più di 60 accordi disponibili, fra cui Germania, Francia, Spagna, Svezia, Finlandia, Belgio, Gran Bretagna; Programma Doppia Laurea, con mobilità di 2 semestri su Brema (tedesco) e Dresda (tedesco); Accordi bilaterali, con destinazioni Non-Europee aperte a tutti gli studenti dell’Ateneo; Bandi mensili per ricerca tesi o tirocinio all’estero; Erasmus per tirocinio, basato su accordi di Ateneo o partner individuato autonomamente dallo studente.

Obiettivi formativi

Il corso di laurea magistrale in Management (classe di laurea LM-77) intende formare figure professionali in grado di contribuire alla gestione delle principali funzioni aziendali nei diversi contesti di riferimento, fornendo:

  • il pieno dominio delle tecniche di analisi e delle conoscenze applicative e di supporto ai processi decisionali;
  • la conoscenza di strumenti per l’organizzazione e il coordinamento di unità operative.

La LM Management si propone di far acquisire:

  • capacità di analisi e interpretazione delle criticità e dei problemi inerenti al processo di creazione e distribuzione del valore, in aziende di diversa natura e finalità;
  • conoscenze specialistiche avanzate di tipo tecnico-funzionale;
  • conoscenze adeguate in ambiti economico-manageriale, giuridico, e quantitativo;

inoltre, in relazione al percorso formativo prescelto:

  • capacità di svolgere ruoli di supporto alle decisioni di direzione generale e/o funzionale; 
  • capacità di esaminare opportunità e sfide per la promozione dell’ imprenditorialità sociale d’impresa;
  • capacità di analizzare dinamiche e potenzialità offerte dalle nuove tecnologie dell’informazione, sia in termini di innovazione dei modelli di business delle imprese, sia in termini di evoluzione dei sistemi organizzativi sotto la spinta delle nuove tecnologie.

Risultati di apprendimento attesi.

Al termine del percorso, il laureato in Management sarà in grado di:

  • interpretare e comprendere la complessa realtà aziendale e i principi di fondo che ne orientano i comportamenti e il successo;
  • formulare giudizi ‘fondati’ sulle principali decisioni strategiche e operative delle varie funzioni aziendali;
  • valutare e proporre adeguate soluzioni progettuali per la gestione della complessità e del cambiamento;
  • comprendere le crescenti istanze sociali/ambientali espresse dagli stakeholders d’impresa, e proporre soluzioni utili al loro governo;
  • comprendere le dinamiche delle nuove tecnologie dell’informazione e saperle applicare per lo sviluppo del business aziendale;
  • utilizzare le abilità acquisite (soft skills: team-working, presentation skills, problem solving) per interagire efficacemente in contesti di lavoro avanzati e altamente professionalizzanti.

Dopo la laurea?

Sulla base delle conoscenze/competenze acquisite, i laureati in LM Management potranno accedere a posizioni professionali di rilievo, quali: business analyst in società di consulenza direzionale e/o in banche di investimento; posizioni di affiancamento all’alta direzione e/o supporto a team funzionali; libera professione in studi associati; junior analyst in società di  certificazione; posizioni in start up e/o aziende di grande dimensione anche multinazionali, etc.

Le competenze in uscita consentono l’inserimento in imprese di piccole, medie e grandi dimensioni, profit e non-profit, operanti sia a livello locale che a livello globale nei vari settori industriali, con particolare riguardo ai settori tecnologici/web-based e dell’economia sostenibile.

Gli sbocchi occupazionali prefigurano opportunità di carriera con specifico riferimento a:

  • posizioni di rilevanza manageriale di vertice/funzione (amministrazione, organizzazione aziendale, organizzazione del lavoro, gestione della produzione, marketing, finanza, pianificazione e controllo di gestione), inserite in percorsi di rapida crescita professionale ovvero a diretto supporto del vertice;
  • funzionari e dirigenti della pubblica amministrazione con incarichi che richiedano competenze di tipo economico o di specifica rilevanza amministrativo-finanziaria;
  • consulenti autonomi o all’interno di aziende operanti nello specifico settore della consulenza aziendale di varia natura (strategica, finanziaria, contabile, organizzativa etc.), con prospettiva di accesso alle posizioni di vertice;
  • imprenditori autonomi nei diversi settori dell’economia.

Alcune delle imprese potenzialmente interessate al profilo in uscita della LM Management, partecipanti al Placement Day: BCG (Consulenza), Business Integration Partners (Consulenza), Bain (Consulenza), KMPG (Consulenza e servizi amministrativi), Simon-Kucher & Partners (Consulenza), Procter & Gamble,  (Industriale – Beni largo consumo), Gruppo Calzedonia (Industriale), Gruppo Hilti  (Industriale – beni strumentali per l’edilizia), Vodafone (Servizi telecomunicazioni), Booking.Com  (Servizi Web-based), Lidl Italia  (Distribuzione organizzata), Wuerth (Distribuzione prodotti montaggio/fissaggio), Cariparma (Servizi finanziari), Unipol Assicurazioni (Servizi finanziari), Nespresso (Industriale/servizi), Luxottica (Industriale), Amazon (Servizi Web-based), Flixbus (Trasporti), Banca Finint (Servizi finanziari), Heineken (Industriale - alimentare), Airbnb (Servizi Web-based), etc.

Altre aziende presenti al Career Fair 2018 al DEM  e potenzialmente interessate al profilo di uscita dei laureati: Arcese Trasporti, BNP Paribas, BTO, Cassa Centrale Banca, Cassadi Risparmio di Bolzano, Decathlon, Dedagroup, DM Wood, EY, Fercam, Gruppo ITAS, H&M, Intesa San Paolo, Italscania, La sportiva, Leroy Merlin, Luxottica, PwC, Randstad, SDG Group, Ubi Banca, Umana, Unicredit. 

 

Aggiornato il
27 Luglio 2018