Primo anno

Insegnamenti

Analisi matematica 1

Il corso mira ad introdurre gli argomenti basilari dell'analisi infinitesimale in una variabile: numeri reali e numeri complessi, limiti di successioni e di funzioni, funzioni continue, derivate, approssimazione polinomiale, integrali e integrali impropri, serie numeriche, serie di potenze e serie di Fourier, equazioni differenziali lineari e non lineari.
12 crediti

Chimica

Il corso fornisce i concetti basilari della disciplina chimica. Questi prevedono: la descrizione della struttura degli atomi (composizione nucleare e configurazione elettronica) al fine di comprendere la diversa reattività dei vari elementi; la descrizione dei legami chimici (ionico e covalente) per giustificare la formazione dei vari composti chimici e le loro proprietà chimico-fisiche; la descrizione delle interazioni tra atomi e molecole per comprendere i diversi stati di aggregazione della materia e le loro transizioni di fase. Con un breve richiamo dei risultati del primo e secondo principio della termodinamica sono presentate le grandezze energia interna, entalpia, entropia ed energia libera utili nello studio del decorso delle reazioni chimiche al fine di prevederne il bilancio termico, il verso spontaneo, le condizioni di equilibrio, le reali conversioni dei reagenti in prodotti. Nell'ultima parte del corso, questi aspetti sono presentati specificatamente nello studio delle più comuni reazioni quali: la dissoluzione di soluti solidi; la dissociazione di sostanze acide e basiche in soluzioni acquose; le reazioni di ossidoriduzione coinvolte nella formazione e utilizzo di pile chimiche e nei fenomeni di ossidazione dei metalli.
6 crediti

Disegno civile + CAD

Il corso integrato ha l'obiettivo di avviare lo studente alla comprensione dello spazio costruito per il tramite degli strumenti concettuali e operativi del disegno. La rappresentazione grafica è quindi intesa in senso ampio, non come mero insieme di operazioni pratiche volte alla produzione di un'immagine, ma come luogo privilegiato del rapporto tra riflessione teorica e realtà fisica, cioè forma di conoscenza critica degli aspetti geometrici e materiali degli oggetti. I due principali ambiti che possono concorrere alla formazione di base dell'ingegnere sono per un verso la struttura geometrica dei procedimenti e, per altro verso, la capacità tecnica nell'espressione e comunicazione grafica. Pertanto il corso intende approfondire i metodi della rappresentazione in proiezioni prospettiche, ortogonali e assonometriche necessari all'elaborazione degli oggetti nello spazio, ma anche i codici e le norme utili a prefigurare il progetto garantendone la redazione formalmente corretta e l'esatta trasmissibilità.
9 crediti

Lingua inglese livello B2

3 crediti

Fisica 1

Il corso ha lo scopo di fornire i fondamenti concettuali ed operativi del metodo sperimentale in fisica, trattando quindi la cinematica e la dinamica classiche, sia del punto materiale sia dei sistemi di punti, arrivando fino alla trattazione della dinamica del corpo rigido. Il corso è integrato da numerosi esercizi di applicazione volti a sviluppare nello studente la capacità di modellare un semplice problema fisico e di trovarne la soluzione. Le conoscenze acquisite sono verificate attraverso una prova scritta, richiedente la risoluzione di uno o più problemi fisici, e di una prova orale vertente sia su argomenti teorici sia sulla discussione dello scritto.
9 crediti

Durabilità dei materiali da costruzione

Il corso ha l’obiettivo di introdurre gli studenti alla conoscenza dei materiali di uso comune nelle costruzioni civili. Saranno approfondite le relazioni tra proprietà termomeccaniche e composizione/microstruttura dei materiali, per guidare alla scelta di quelli più idonei agli impieghi ingegneristici. Particolare attenzione sarà dedicata allo studio delle possibili forme sia di corrosione dei materiali metallici che di degradazione dei calcestruzzi nelle condizioni ambientali di utilizzo. Gli studenti apprenderanno i metodi di protezione per una scelta più consapevole su quali i più adeguati all’applicazione su strutture in opera.
6 crediti

Geometria e algebra lineare con elementi di statistica

Il corso intende fornire ai futuri ingegneri elementi di geometria analitica nel piano e nello spazio tridimensionale, nonché un'adeguata conoscenza dei principali metodi dell'algebra lineare. L'efficace formalismo di questa sarà introdotto gradualmente, valorizzando l'intuizione visiva e seguendo un approccio prevalentemente operativo. Per la parte di geometria e algebra lineare il principale obiettivo formativo del corso consiste pertanto nell'apprendimento e nella pratica del linguaggio matematico indispensabile per trattare gli enti in uno spazio e le loro trasformazioni. Il modulo di statistica è invece diretto ad introdurre le nozioni fondamentali del calcolo delle probabilità ed alcuni esempi elementari di modelli statistici e di stima dei parametri.
9 crediti

Laboratorio didattico di fisica

1 credito

 

Secondo anno

Insegnamenti

Analisi matematica 2

Il corso ha l’obiettivo di introdurre lo studente agli argomenti basilari dell'analisi infinitesimale in più variabili: funzioni vettoriali e curve; derivate parziali e derivate direzionali; funzioni implicite; serie di Taylor e approssimazioni; ottimizzazione, metodo dei moltiplicatori di Lagrange; integrazione multipla; campi vettoriali e integrali di linea; superfici e integrali di superficie; gradiente, divergenza, rotore; teoremi di Green, della divergenza e di Stokes.
9 crediti

Calcolo numerico e programmazione

Il corso ha l’obiettivo di fare conoscere i diversi metodi per l'approssimazione numerica della soluzione di alcune classi di problemi della matematica applicata, utilizzando il calcolatore: risoluzione di sistemi lineari e di equazioni non lineari; approssimazione di funzioni e di dati; integrazione e derivazione numerica; risoluzione di equazioni differenziali ordinarie (problemi ai limiti e ai valori iniziali); risoluzione numerica di equazioni differenziali a derivate parziali di tipo ellittico, parabolico e iperbolico. Al contempo intende chiarire i fondamenti matematici alla base dei diversi metodi numerici e analizzare le proprietà di stabilità, accuratezza e complessità algoritmica, nonché fornire criteri per la scelta dell'algoritmo più adatto per affrontare un problema specifico curandone la relativa implementazione.
9 crediti

Fisica 2

Il corso ha lo scopo di fornire agli studenti le conoscenze di base sui fenomeni elettromagnetici e la capacità di usare in modo predittivo le leggi che regolano i suddetti fenomeni. L'elettromagnetismo è presentato partendo dalla fenomenologia e con esempi legati agli aspetti di applicazione tecnologica e naturali dei fenomeni. All’allievo sono presentate e spiegate le equazioni di Maxwell e le relative applicazioni. Il corso si propone quindi di fornire solide basi affinché l’allievo possa poi approfondire ed affrontare autonomamente problemi che coinvolgono i fenomeni elettromagnetici. La parte di Laboratorio prevede che lo studente acquisisca pratica con la strumentazione e la raccolta e il trattamento dei dati sperimentali, con particolare riguardo ai concetti di misura e incertezza, nonché con le tecniche di base dell’analisi dei dati.
6 crediti

Topografia

Il corso intende fornire conoscenze di base e abilità applicative nei settori del rilievo del territorio, della sua rappresentazione e nella analisi ed elaborazione delle misure. Alla fine del corso, gli allievi avranno acquisito le conoscenze e abilità per progettare un rilievo di carattere locale, per la sua corretta esecuzione e per l’inserimento in un sistema di riferimento sia locale sia nazionale o globale, nonché per il corretto utilizzo dei risultati di rilievi eseguiti da altri e dei prodotti cartografici. Le conoscenze riguardanti la analisi e la elaborazione delle misure dovrebbero essere applicabili anche in contesti differenti dal rilievo metrico del territorio.
8 crediti

Architettura tecnica

Il corso intende approfondire gli aspetti tecnico-costruttivi dell’edificio civile e industriale. La sintesi tra ideazione della forma e procedimento costruttivo per realizzarla viene definita attraverso la enunciazione di principi costruttivi, da porre a base dell’azione progetto, e la lettura in chiave tecnico-costruttiva dell’organismo edilizio visto come insieme di elementi con ruoli specifici in rapporto alla sicurezza, alla classificazione dello spazio, al comfort abitativo. I principi costruttivi sono enunciati in funzione dei diversi materiali e delle loro potenzialità in rapporto alle loro capacità prestazionali. La lettura in chiave tecnico-costruttiva viene svolta prendendo in considerazione esempi di edifici significativi dell’architettura contemporanea, moderna e del passato.
9 crediti

Fisica tecnica

Il corso ha l’obiettivo di introdurre l’allievo alla conoscenza della termodinamica, in generale, approfondendo in particolare la termodinamica dell’aria umida e dell’atmosfera e quindi fornendo i principi fondamentali del condizionamento ambientale. Inoltre sono trattati i principi della trasmissione del calore, in regime stazionario e variabile, e introdotti i metodi numerici di soluzione. Una parte del corso è dedicata all’acustica applicata, con particolare riferimento alle implicazioni nel settore delle costruzioni civili.
9 crediti

Meccanica razionale

Il corso ha l’obiettivo di introdurre i temi fondamentali della meccanica razionale, con particolare riguardo al problema della determinazione delle equazioni del moto per i sistemi vincolati più significativi e delle relative condizioni iniziali, nonché della riduzione delle stesse equazioni alla forma normale, allo scopo di assicurare esistenza ed unicità delle soluzioni massimali. Sono inoltre approfonditi alcuni argomenti di statica e dinamica dei sistemi meccanici, con particolare riguardo agli aspetti di maggiore interesse per l'ingegneria civile: statica dei sistemi olonomi con o senza attrito; stabilità dell'equilibrio ordinario; piccole oscillazioni intorno all'equilibrio stabile; elementi di meccanica dei continui classici.
9 crediti

Infrastrutture viarie

Scopo del corso è quello di illustrare i criteri e i metodi per il progetto e la costruzione delle infrastrutture viarie (fondamentalmente strade e ferrovie). Si illustrerà il proporzionamento dei singoli elementi e la verifica del tracciato nel suo complesso (andamento plano-altimetrico) basandosi sui criteri di sicurezza, funzionalità, sostenibilità ambientale. Si forniranno altresì i primi elementari concetti di Ingegneria del Traffico utili alle verifiche funzionali ed al controllo delle strade. Vengono poi descritti i principali problemi che riguardano i materiali e la costruzione del corpo stradale e ferroviario e delle relative sovrastrutture. Gli allievi familiarizzeranno così con i più recenti indirizzi di approccio allo studio geometrico funzionale e costruttivo delle strade delle ferrovie in conformità con il dettato normativo nazionale in vista di una utilizzazione critica dei principi attualmente utilizzati nella progettazione infrastrutturale viaria.
6 crediti

 

Terzo anno

Insegnamenti

Meccanica dei fluidi

L'insegnamento si fonda sulla rappresentazione teorica dei principi fisici di conservazione della massa, della quantità di moto e dell’energia. I fluidi considerati sono prevalentemente newtoniani ed incomprimibili; importanti digressioni sui fluidi non-newtoniani e/o comprimibili consentono di allargare la trattazione ai gas, ai fluidi naturali bifasici ed a fluidi di impiego industriale. Le applicazioni inerenti i flussi a pressione in sistemi idraulici elementari e complessi in condizioni stazionarie e a moto vario. L’idraulica dei moti fluviali e quella dei mezzi porosi costituisce il completamento formativo in vista di corsi specifici nei settori delle opere idrauliche di difesa e di utilizzazione delle risorse idriche.
12 crediti

Scienza delle costruzioni

Il corso si propone di illustrare i principi fondamentali riguardanti la meccanica dei solidi e delle strutture in regime elastico lineare e la resistenza dei materiali, fornendo le basi concettuali e i metodi per studiare il comportamento delle strutture ed accertarne la sicurezza in presenza di carichi assegnati. L'impostazione data al corso intende conciliare differenti esigenze: sviluppare con rigore le basi teoriche della disciplina; chiarire il significato fisico dei modelli strutturali introdotti, riconoscendone i limiti di applicabilità; fornire agli allievi capacità pratico-operative su tutti gli argomenti trattati.
12 crediti

Meccanica computazionale delle strutture 1

È un corso introduttivo al metodo degli elementi finiti applicato all'analisi di solidi e strutture in campo elastico lineare. Vengono illustrate le basi teoriche della metodologia, aspetti specifici relativi a particolari contesti strutturali, e aspetti operativi connessi con l'utilizzo di programmi di calcolo agli elementi finiti. Il corso intende fornire all'allievo le conoscenze indispensabili per un utilizzo consapevole di tali programmi che oggi sono largamente diffusi anche su personal computer. Si mostrano applicazioni del metodo degli elementi finiti per la risoluzione di reali problemi di ingegneria strutturale.
6 crediti

Geotecnica

Il corso è orientato a fornire una introduzione alla conoscenza del comportamento meccanico dei terreni e delle prove geotecniche in laboratorio e in sito, che costituiscono il punto di partenza per la definizione di un progetto geotecnico. Nel corso, si porrà particolare attenzione allo studio degli effetti della pressione dell’acqua interstiziale, alle problematiche indotte dalla evoluzione nel tempo delle pressioni interstiziali, ai concetti di resistenza del terreno in condizioni non drenate e drenate. Saranno privilegiate le competenze più applicative, che saranno utilizzate per l’interpretazione dei risultati di indagini in sito ed in laboratorio, con lo scopo di ottenere una descrizione geotecnica preliminare dei terreni. Le nozioni impartite in questo corso sono propedeutiche ai corsi di approfondimento teorico e ai corsi progettuali della laurea magistrale
6 crediti

Tecnica delle costruzioni

Il corso si propone di illustrare i principi fondamentali riguardanti la meccanica dei solidi e delle strutture in regime elastico lineare e la resistenza dei materiali, fornendo le basi concettuali e i metodi per studiare il comportamento delle strutture ed accertarne la sicurezza in presenza di carichi assegnati. L'impostazione data al corso intende conciliare differenti esigenze: sviluppare con rigore le basi teoriche della disciplina; chiarire il significato fisico dei modelli strutturali introdotti, riconoscendone i limiti di applicabilità; fornire agli allievi capacità pratico-operative su tutti gli argomenti trattati.
6 crediti

Insegnamenti a scelta

Lo studente è libero di attingere a tutti gli insegnamenti offerti in ateneo. Qualora gli insegnamenti scelti siano offerti dal corso di laurea in Ingegneria Civile l’approvazione è automatica, negli altri casi il piano di studi presentato è soggetto ad approvazione da parte della Commissione didi Area Didattica che verifica la coerenza con il percorso formativo.
12 crediti

Altre attività

Crediti da acquisire con attività di tirocinio esterno, con la frequenza a seminari ed iniziative offerte annualmente dal Dipartimento, con attività di laboratorio collegate alla stesura dell'elaborato finale o tramite riconoscimento di altre attività.
3 crediti

Prova finale

La prova finale per il conferimento della laurea può consistere nella presentazione e discussione di un argomento di approfondimento (Prova finale di tipo A) oppure nella consuntivazione di specifiche attività svolte dal/la laureando/a durante gli anni di frequenza (Prova finale di tipo B.
3 crediti
Aggiornato il
4 Agosto 2020