Lo stage è parte integrante e qualificante della formazione degli iscritti al corso di Laurea Magistrale in Metodologia, Organizzazione e Valutazione dei Servizi Sociali.

Consiste in un’esperienza professionale semi autonoma in un contesto lavorativo e per questo rappresenta una modalità privilegiata e insostituibile per l’acquisizione diretta e l’elaborazione di:

  • conoscenze teorico-metodologiche
  • competenze operativo-professionali

Lo stage dovrebbe essere preferibilmente svolto nel secondo semestre del secondo anno di corso.
Ha una durata di 250 ore e dà diritto all’acquisizione di 10 crediti formativi universitari. 
Se vuoi sviluppare la tesi di laurea magistrale sulla base dell’esperienza di stage, questo dovrà avere una durata almeno di 500 ore. Inoltre, nel progetto di stage e di tesi deve risultare chiara la distinzione tra le due esperienze.

Attivazione e valutazione dello stage

Lo stage è svolto presso un ente ospitante individuato direttamente da te.

Per attivare lo stage:

Per lo svolgimento dello stage sarai seguito da:

  • un tutor universitario, che potrai individuare tra i docenti del corso di studio o all’interno del team dei tutor
  • un tutor aziendale, con il quale elaborerai il Progetto formativo sul quale andranno indicati:
    • dati dello stagista
    • dati del tutor universitario
    • obiettivi formativi, attività e modalità di svolgimento dello stage
    • obblighi in capo alle parti coinvolte

Documenti da consegnare al termine dello stage al tutor universitario:

  1. questionario di valutazione compilato dal/dalla tutor
  2. questionario di valutazione compilato online da te tramite link inviato dall'ufficio Stage
  3. diario di stage, firmato dal/dalla tutor e da te, da consegnare sia di persona in formato cartaceo sia via email in formato Excel
  4. relazione di stage nella quale:
    • descrivere Azienda /Ente dove si è svolta l’attività di stage (max 600 parole)
    • elencare per punti gli obiettivi dello stage (come da progetto formativo)
    • argomentare l'attualità del progetto di stage rispetto al dibattito teorico/organizzativo nell'ambito dei servizi sociali (max 1000 parole)
    • descrivere le attività svolte (max 600 parole)
    • descrivere i principali risultati ottenuti mettendo in evidenza il legame con gli obiettivi dello stage (max 3000 parole)
    • descrivere le principali competenze acquisite nello svolgimento dello stage che hanno diretta attinenza gli obiettivi formativi della laurea magistrale (max 3000 parole)
    • descrivere le difficoltà incontrate nello svolgimento dello stage e le soluzioni adottate per affrontarli (max 3000 parole)
    • indicare le considerazioni conclusive in relazione all'esperienza di stage svolta (max 3000 parole)
  5. solo se hai fatto lo stage esterno: certificato parte prima messo a disposizione all'inizio dello stage sul tuo profilo Esse3, compilato e firmato dal/dalla tutor aziendale
     

Studenti-lavoratori

E’ possibile svolgere lo stage presso l’ente/azienda in cui lavori, a condizione che l’attività sia coerente con il profilo formativo del corso di studi. Il responsabile dell’ente/azienda deve dichiarare per iscritto che il progetto di stage si realizzerà in relazione a attività che esulano dalle mansioni e dai compiti svolti in via ordinaria dallo studente-lavoratore.

La valutazione preventiva circa l’opportunità di svolgere tale attività viene fatta dal responsabile degli stage.

Per ottenere il riconoscimento dell’attività dovrai scrivere una relazione finalizzata a illustrare quanto appreso e inviarla per la valutazione al presidente del corso di studi e al responsabile degli stage (per scrivere la relazione segui il modello relazione di stage nel download).
 

Riconoscimento dell’attività professionale / formativa

Lo svolgimento dello stage può essere sostituito con il riconoscimento di attività professionale/formativa equivalente, ovvero ritenute coerenti con il percorso formativo del corso di studi.

Le attività per cui si chiedono il riconoscimento devono:

  • essere state svolte nei 2 anni precedenti la data di presentazione della domanda
  • avere avuto una durata minima di 250 ore
  • essere certificate da parte dell’ente/azienda in cui sono state svolte

Ai fini del riconoscimento dovrai produrre una relazione scritta che dovrà contenere i seguenti elementi:

  • una breve descrizione dell'ente in cui si è svolta l’esperienza;
  • la presentazione dell’esperienza e i motivi per cui si chiede il riconoscimento;
  • descrizione e analisi delle attività svolte con particolare riferimento al ruolo di responsabilità assunto;
  • descrizione e valutazione delle competenze sviluppate.

La relazione deve essere composta di minimo cinque cartelle (per cartella s’intende un foglio A4 scritto fronte retro) e inviata per la valutazione al presidente del corso di studi e al responsabile degli stage.

Aggiornato il
3 Giugno 2020